Il fluoro

Il fluoro è un elemento naturale che si combina con lo smalto (strato più esterno del dente) e lo rafforza, proteggendolo dalla carie. Agisce in maniera invisibile ed è particolarmente importante per la buona mineralizzazione dei denti dei bambini.

Indipendentemente dall’età, la superficie del dente si modifica di continuo: quando il fluoro viene applicato sullo smalto, lo ripara, lo remineralizza e lo rende più resistente.Se si demineralizza lo smalto (per l’instaurarsi di un processo carioso) la remineralizzazione mediante fluoro è un eccellente antidoto: permette, infatti, di bloccare il processo di formazione della carie allo stadio iniziale, prima che divenga visibile.

Modalità di assunzione del fluoro:

Il fluoro può essere somministrato in vari modi, sia per via locale che per via sistemica.

Via locale

Il fluoro per via locale viene applicato al dente dall’esterno attraverso:

• dentifricio al fluoro

• collutorio al fluoro (non è consigliato per bambini di età inferiore ai 5-6 anni perché potrebbero ingerirlo)

• gel al fluoro, una formula concentrata applicata dal professionista durantele visite di controllo o le sedute di igiene

Via sistemica

Il fluoro per via sistemica viene ingerito e mineralizza il dente dall’interno, pertanto è efficace solo quando i denti si stanno formando. Le vie di assunzione sono:

• acqua, sale o latte fluorurati

• pastiglie, gocce, gomme da masticare al fluoro prescritte dall’odontoiatra nel dosaggio opportuno

Il fluoro sistemico (gocce o compresse) non dovrebbe essere prescritto se il bambino si spazzola regolarmente utilizzando un dentifricio fluorato.

Se ne riserva la prescrizione a situazioni di oggettiva difficoltà nella somministrazione topica e come tecnica preventiva addizionale nei soggetti ad alto rischio (carie precoce dell’infanzia – Early Childhood Caries (ECC), contesti socio-economici svantaggiati, disabili), con la raccomandazione di sciogliere in bocca la compressa per 1-2 minuti prima di deglutirla.

Il dosaggio va inoltre valutato con attenzione in rapporto all’età ed al quantitativo di fluoro assunto con l’acqua di rubinetto e/o in bottiglia.

Dalla ultime ricerche in letteratura, il fluoro assunto dalla madre durante la gravidanza non sembra essere efficace nel prevenire la carie del nascituro, pertanto la somministrazione in gravidanza non è consigliata.